Grosseto. Furto al Pizzetti, dalla cassaforte spariscono i soldi raccolti per beneficenza.

1' di lettura 08/02/2014 - GROSSETO – Sono entrati forzando gli infissi di una delle porte sul retro di Villa Pizzetti a Grosseto, e hanno svuotato la cassaforte.

Furto con scasso questa notte presso la sede del Centro Direzionale della Asl 9 e dove, al piano dell’ingresso principale, dove si trovano uffici e ambulatori del Dipartimento di Salute mentale. In una cassaforte erano custoditi circa 4 mila euro: in parte, raccolti con le donazioni degli operatori del Dipartimento, nonché degli amici e dei familiari di un paziente recentemente deceduto, destinati all’Associazione La Farfalla (che da anni collabora con la Asl 9 per l’assistenza ai pazienti dell’Hospice); il resto era destinato alle spese correnti nella gestione del quotidiano, per le case famiglia e i gruppi appartamento, che dispongono di 40 posti per le persone in carico al Dipartimento di Salute mentale.

Un magro bottino che, tuttavia, oltre al danno materiale per gli infissi divelti e la cassaforte tagliata con una mola, ha comportato soprattutto il rammarico di aver perduto una importante somma raccolta per beneficenza, frutto della generosità di tante persone, non solo dipendenti; e l’altrettanto grande rammarico di aver perduto il denaro destinato alla gestione della residenzialità,. Ad accorgersi del furto, questa mattina gli operatori del Dipartimento. L’Azienda ha sporto denuncia ai carabinieri di Grosseto, che sono andati sul posto per i rilievi e le indagini.






Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2014 alle 13:21 sul giornale del 09 febbraio 2014 - 350 letture

In questo articolo si parla di cronaca, il giunco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YbP