Livorno: tangenti, arrestato il comandante provinciale della Gdf, indagato il generale Bardi

generale Vito Bardi 11/06/2014 - Bufera sulla Guardia di Finanza: il generale Vito Bardi, comandante in seconda sarebbe indagato per corruzione.

L’inchiesta ha coinvolto anche il comandante provinciale di Livorno Fabio Massimo Mendella, che è stato arrestato insieme al suo commercialista. Sembra che Bardi e Mendella abbiano ricevuto soldi (un milione di euro) e regali in cambio di visite fiscali ‘pilotate’ con cui favorivano alcune aziende della zona. Il comando generale della Gdf di Roma è stato perquisito.

I pm Vincenzo Piscitelli ed Henry John Woodcock hanno ipotizzano per gli arrestati il reato di concorso in concussione per induzione e di rivelazione del segreto d'ufficio. Le indagini si riferiscono a fatti avvenuti tra il 2006 e il 2012 quando Mendella era responsabile del settore Verifiche al Comando provinciale della GdF di Napoli.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2014 alle 19:46 sul giornale del 12 giugno 2014 - 357 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, guardia di finanza, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5Ez