Falsa identità ai poliziotti: le impronte digitali lo inchiodano e finisce in carcere

1' di lettura 06/02/2015 - GROSSETO – Fermato per un controllo a Castiglione della Pescaia dalla Polizia aveva dato agli agenti false generalità dicendo di non avere a disposizione i documenti di identità.

L’atteggiamento tenuto dall’uomo, uno straniero originario dell’est Europa, ha però insospettito i poliziotti che, dopo un controllo effettuato in questura e grazie ai rilievi della foto segnaletica e delle impronte digitali, sono riusciti a risalire alla vera identità del sospetto.

Si tratta di un pregiudicato con numerosi precedenti, soprattutto per rapina. L’uomo è stato arrestato per il reato di false attestazioni rese a pubblico ufficiale sulla propria identità personale ed associato presso la Casa Circondariale di Grosseto.

Dopo la convalida dell’arresto, veniva applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nella provincia di Grosseto.






Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2015 alle 10:36 sul giornale del 07 febbraio 2015 - 891 letture

In questo articolo si parla di cronaca, il giunco, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae1W