Prato: si sente male in un ambulatorio clandestino, cinese abbandonato in strada

Carabinieri 19/05/2015 - Si è sentito male dopo la somministrazione di un farmaco all'interno di uno studio medico clandestino, per questo è stato abbandonato in strada.

L’uomo è un 40enne cinese. Soccorso da un’ambulanza è stato portato all’ospedale Santo Stefano di Prato; è cosciente e non è in pericolo di vita. Sembra che il 40enne sia stato colto da shock anafilattico. I carabinieri di Prato sono riusciti a fermare i due connazionali che stavano tentando di allontanarsi dopo averlo abbandonato.

Lungo la stessa strada è stato individuato l’appartamento, abitato da cittadini cinesi, in cui era stato ricavato un ambulatorio medico clandestino. Sequestrato lo studio, numerosi medicinali e strumenti medici. I tre sono stati denunciati. Si ipotizza il reato di esercizio abusivo della professione medica e lesioni derivanti da altro reato.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2015 alle 18:09 sul giornale del 20 maggio 2015 - 701 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajDE