Lucca: doping tra ciclisti dilettanti, arrestato un dirigente e un farmacista

08/02/2018 - La Polizia ha effettuato arresti tra i dirigenti di una delle maggiori squadre di ciclisti dilettanti. Tra gli arrestati, oltre al proprietario del team e all'ex direttore sportivo, anche un farmacista, che avrebbe rifornito la squadra di farmaci vietati dalla normativa sul doping, in assenza di prescrizione medica.

Sarebbe stato lo stesso dirigente ad incoraggiare gli atleti ad utilizzare le sostanze dopanti, tra cui microdosi di epo, ormoni per la crescita e antidolorifici a base di oppiacei. Perquisizioni sono state effettuate in provincia di Lucca e in altre province della Toscana.

L'indagine ha preso il via dopo la morte di Linas Rumsas, giovane promessa del ciclismo, deceduto improvvisamente il 2 maggio scorso. Linas Rumsas era il figlio di Raimondas, ex ciclista lituano di fama internazionale.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2018 alle 11:32 sul giornale del 09 febbraio 2018 - 171 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRuA