Arezzo: Pesce scaduto da mesi e assembramenti: sanzionato e segnalato locale pubblico

1' di lettura 03/11/2020 - Durante i controlli degli agenti della polizia municipale di Arezzo, una donna di origini africane che gestisce un negozio etnico nel quartiere "Saione" è finita nei guai: all'interno del suo esercizio commerciale sono stati rinvenuti 25 chili di pesce congelato scaduto da mesi e 5 kg di alimenti non tracciati.

Inoltre, sia davanti alla vetrina che all'interno del locale, stazionavano numerose persone senza compiere acquisti.

Gli agenti hanno quindi provveduto a sequestrare e a distruggere la merce e ad elevare la corrispondente sanzione amministrativa. Contestato all'esercente anche il mancato rispetto delle norme anti-convid con successiva trasmissione degli atti alla Prefettura per eventuali provvedimenti sospensivi dell'attività.








Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2020 alle 12:10 sul giornale del 04 novembre 2020 - 183 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arezzo, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bACl





logoEV