Civitella in Val di Chiana: stalking e minacce alla ex, arrestato

1' di lettura 18/11/2020 - Da mesi perseguitava la ex fidanzata, ed era arrivato anche alle minacce. Per questo motivo, un 36enne è stato posto agli arresti domiciliari per stalking, interferenze illecite nella vita privata e danneggiamento aggravato. Ad eseguire la misura cautelare i carabinieri di Badia al Pino frazione del comune di Civitella in Val di Chiana (Arezzo).

Secondo quanto acclarato dai carabinieri sulla base delle denunce della donna, il 36enne non si sarebbe rassegnato alla fine della relazione, e per mesi avrebbe seguito la ex facendosi trovare davanti al posto di lavoro, minacciando lei e i suoi amici. In un'occasione, la scorsa estate, l'uomo era stato anche arrestato perché aveva rubato il cellulare della donna, strappandolo dalle sue mani per poter controllare il contenuto.

L'arrestato aveva anche installato un gps sull'auto della ex fidanzata per poterne monitorare gli spostamenti. In una occasione, stando a quanto riportato dai militari, l'avrebbe anche filmata all'interno della propria abitazione mentre era con un altro uomo, danneggiando la finestra per poter registrare il video dall'esterno, minacciandola in seguito di condividerlo con altre persone.






Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2020 alle 10:32 sul giornale del 19 novembre 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arezzo, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCti





logoEV