Coronavirus Toscana (19/11): quasi 2.000 nuovi casi in più e altri 51 decessi nelle ultime 24 ore

2' di lettura 19/11/2020 - In Toscana sono 88.677 i casi di positività al Coronavirus, 1.972 in più rispetto a mercoledì (1.304 identificati in corso di tracciamento e 668 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 2,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 6,2% e raggiungono quota 32.480 (36,6% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.403.341, 17.830 in più rispetto a mercoledì, di cui il 11,1% positivo. Sono invece 8.244 i soggetti testati giovedì (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.616 tamponi antigenici rapidi eseguiti giovedì.
Gli attualmente positivi sono 54.124, +0,03% rispetto a mercoledì.
Purtroppo, giovedì si registrano 51 nuovi decessi: 26 uomini e 25 donne con un'età media di 82,2 anni.
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 2.101 (14 in più rispetto a mercoledì, più 0,7%), 287 in terapia intensiva (5 in più rispetto a mercoledì, più 1,8%).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.378 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.108 x100.000, dato di mercoledì).
Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.026 casi x100.000 abitanti, Pisa con 2.915, Massa Carrara con 2.842, la più bassa Grosseto con 1.361.
Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 55,6 x100.000 residenti contro il 78,2 x100.000 della media italiana (11° regione).
Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (124,7 x100.000), Firenze (76,7 x100.000) e Pistoia (54,7 x100.000), il più basso a Grosseto (18,5 x100.000).






Questo è un articolo pubblicato il 19-11-2020 alle 18:56 sul giornale del 20 novembre 2020 - 164 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arezzo, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCHT