Scarlino. La piena affonda 50 barche. Rischio incendi, benzina e gasolio finiscono in mare.

2' di lettura 01/02/2014 - SCARLINO – 50 delle 370 imbarcazioni ormeggiate nel porto di Scarlino sono andate a fondo o si sono ribaltate. La situazione al Puntone è e resta critica.

La Guardia costiera ha richiesto l’intervento dei Vigili del fuoco per valutare se ci sia un pericolo imminente relativo alle sostanze, gasolio, benzina, liquido batterie, che si è sversato in acqua dalla barche che si sono rovesciate (alcune sono anche state trascinate via e sono alla deriva). Il rischio è che, da queste sostanze altamente infiammabili, possa scaturire un incendio anche se al momento la situazione sembra essere sotto controllo. Vero è che, sintanto dura la piena, fare lavori di bonifica è pressoché impossibile.

Le barche, che nei porti sono disposte a lisca di pesce per risparmiare spazio, hanno offerto il fianco alle acque e sono state ribaltate, mentre quelle che avevano la prua rivolta verso la corrente hanno tagliato le onde restando a galla con più facilità. Ovviamente ad aggravare la situazione la spinta di rami e detriti che hanno rafforzato la potenza delle acque. Se la situazione resta stabile non ci dovrebbero essere problemi il rischio viene se la pioggia dovesse continuare a cadere con la violenza di questa notte. Non è escluso che i Vigili del fuoco di Follonica presidiano la zona nelle prossime ore. Per quanto riguarda il porto, per quanto riguarda il molo di ponente la situazione sembra meno critica almeno all’apparenza. Il cedimento è meno vistoso, anche se l’acqua ha lavorato sotto.

È qui che è caduta in acqua anche una gru. A levante invece l’acqua ha portato via di netto il molo di ormeggio in legno e scalzato l’argine sino alal sede stradale dove c’è l’intersezione con la strada che arriva al Tartana. Le acque si sono prese una bella fetta della strada complanare che costeggia la fiumara.






Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2014 alle 13:24 sul giornale del 03 febbraio 2014 - 808 letture

In questo articolo si parla di cronaca, il giunco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/XSk





logoEV