I carabinieri sgominano una rete di spacciatori in Versilia: 7 indagati

1' di lettura 19/01/2021 - A conclusione di un'indagine, i carabinieri della Compagnia di Viareggio hanno denunciato 7 persone, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, concorso nel reato e recidiva, a conclusione di un'indagine condotta dai carabinieri della Compagnia di Viareggio.

I destinatari del provvedimento sono un italiano di Massarosa e sei marocchini che gestivano l'attività di spaccio a Viareggio, Massarosa e Camaiore.

Le indagini sono iniziate nel gennaio del 2020, durante le quali sono stati identificati circa 50 acquirenti residenti in Versilia la maggior parte dei quali sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di stupefacenti: alcuni di loro acquistano droga per 10-15mila euro all'anno. Due indagati sono ritenuti responsabili anche del reato di riciclaggio.

Altri tre indagati non sono stati al momento rintracciati, perché potrebbero trovarsi all'estero e sono tuttora ricercati dai carabinieri. E' stata sequestrata una Mercedes-Benz acquistata con i proventi dello spaccio in Germania, pagata con 30mila euro in contanti per poi provare a esportarla in Marocco.






Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2021 alle 23:57 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKdD