Ancora all'angolo in maggioranza Forza Italia-CIvici: è scontro sul Cda della "Città di Senigallia" e sullo stadio

2' di lettura 18/02/2021 - Nuove nomine per il Cda della Fondazione Città di Senigallia, partecipata dal Comune, e revisione della viabilità legata alla riqualificazione dello stadio. Due pratiche “calde” approdate mercoledi in Consiglio Comunale non tanto per il contenuto ma per attriti in maggioranza. Sulle due questioni Forza Italia-Civici per Senigallia è stata infatti messa all'angolo confermando così le frizioni emerse, fin dall'inizio della legislatura, tra il gruppo azzurro e il resto della coalizione di centro destra.

Nel nuovo Cda su 7 candidati proposti da maggioranza e opposizione, a restare fuori è stato proprio il candidato presentato dal capogruppo Luigi Rebecchini, ossia la professoressa Elena Giommetti, candidata alle regionali insieme a Roberto Paradisi. Nel nuovo Cda della Fondazione "Città di Senigallia" sono stati eletti Massimo Bernacchia, candidato della Civica, Corrado Canafoglia, proposto a inizio campagna elettorale come possibile candidato sindaco da FDI e Roberto Boccolini, come espressione della maggioranza consiliare e Susanna Vecchioni, candidata di Vola Senigallia, e Michele Castelli, del Partito Democratico, per la minoranza.

Prima delle votazioni a scrutinio secreto del nuovo Cda, il sindaco Massimo Olivetti ha anche risposto all'interrogazione presentata da FDI che chiedeva chiarezza sulle dimissioni dell'ex vice presidente della Fondazione Alessandro Savini cui ha fatto seguito l'assunzione, sempre in Fondazione, di una sua congiunta. “Alla mia richiesta di chiarimenti, la Fondazione ha risposto che le dimissioni di Savini sono prevenute il 20 settembre e il 21 settembre è stata assunta la nuova psicologa, legata da non so quali rapporti con l'ex vice presidente -ha detto il sindaco- mi è stato anche detto che non ci sarebbe stata commistione tra il vice presidente e la decisione di assunzione”.

Anche sulla riqualificazione dello stadio, progetto predisposto dalla precedente amministrazione che prevederebbe la realizzazione di un supermercato Conad, con nuovi parcheggi a raso, Forza Italia è stata messa all'angolo. Il capogruppo Rebecchini, in un botta e risposta con il sindaco, ha espresso il timore che la parte del progetto, elaborato proprio dai civici-Forza Italia nella precedente amministrazione, per la realizzazione di un nuovo palazzetto dello sport possa essere stralciato. "La riqualificazione dello stadio prevede anche una progetto molto importante per la città che consiste nel rifacimento della palestra in un palazzetto da 400 posti, con una palestra a supporto , spogliatoi, una sala pesi, e una sala multimediale -ha detto il consigliere comunale Luigi Rebecchini- che fine farà questa previsione? Si tratta di una opportunità per il turismo sportivo e per lo sport inserita anche nel programma elettorale di questa amministrazione". Nella replica il sindaco ha spiegato che "in questa fase i contatti tra l'amministrazione e la società Conad riguardano la viabilità, con la possibilità di utilizzare gli oneri di urbanizzazione per il rifacimento di Ponte Garibaldi".






Questo è un articolo pubblicato il 18-02-2021 alle 21:46 sul giornale del 19 febbraio 2021 - 118 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, giulia mancinelli, politica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bOMp