Prato: Un giorno ai musei, Maggio al "polo archeologico" pratese Artimino.

Museo Archeologico di Artimino, immagine sferica della facciata del museo, @realefoto 4' di lettura 30/04/2021 - Un giorno ai musei, riapre il "polo archeologico" pratese: Artimino ogni domenica di maggio una attività laboratorio.

Scopriamo la nostra storia antica,

A maggio il Museo torna ad aprire le porte al pubblico e le attività per i più piccoli si fanno in presenza!

Domenica 2 maggio ore 16.00
Nella Bottega del Ceramista
(età 4 -12 anni)
Alla scoperta dei preziosi reperti ceramici conservati al Museo per realizzare poi insieme all’operatore un manufatto in argilla come antichi vasai.

Domenica 9 maggio ore 16.00
Il colore degli etruschi
(età 4 -12 anni)
Come dipingevano gli Etruschi? Quali materiali usavano per colorare? Come stendevano il colore? Una risposta a tutte le domande e poi la realizzazione di un pigmento dalle terre naturali.

Domenica 16 maggio ore 16.00
Animali fantastici
(età 4 -11 anni)
Quanti e quali sono gli animali raffigurati nei reperti del Museo? veramente tanti e tutti fantastici. Dopo averli ‘scovati’ tutti si realizzerà il proprio “bestiario” muniti di fogli e pastelli.

Domenica 23 maggio ore 16.00
Gli Etruschi e i segni del cielo
(età 5 -12 anni)
Visita didattica al Museo dedicata alla scoperta della religione etrusca, dei suoi rituali e dei suoi dei. Al termine della visita i bambini creeranno una copia in argilla del celeberrimo “Fegato di Piacenza”.

Domenica 30 maggio ore 16.00
Abitare nel passato: la capanna villanoviana
(età 4 -12 anni)
Argilla e paglia per costruire, sotto la guida dell’archeologa, modelli di capanne villanoviane.
Il costo per ogni laboratorio è di 5 euro, comprensivo di ingresso e visita al Museo.

Tutte le attività proposte prevedono al massimo 10 partecipanti e un secondo turno (alle 17.30) per accogliere tutte le iscrizioni.

Prenotazione obbligatoria a parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it entro le 13 del sabato giorno precedente l’attività. Il laboratorio parte con almeno 8 partecipanti.

Come riferimento per l'archeologia nella nostra provincia, il museo Archeologico di Artimino "Francesco Nicosia" può vantare diversi primati: essere al centro di un dei territori più belli della Toscana e proprio su un tratto della Via Francigena e ovviamente vicino al città d'arte come Prato, Firenze, Siena, Pisa e Lucca. Proprio al centro del borgo (le ex-tinaie lungo le mura, accanto alla torre di ingresso al paese) e difronte ad un paesaggio meraviglioso, centrato dal cammeo della Villa dei 100 camini "La Ferdinanda", dove risiedeva in origine (istituito nel 1982 e aperto nel 1983) conquistò la nuova sede nel 2011 subito dopo nel 2013 ha ottenuto dalla Regione Toscana il riconoscimento di “Museo di rilevanza regionale”. Anche Carmignano è poi stato riconosciuto dalla Regione come di “Città d’eccellenza della Civiltà etrusca”.

Oltre a reperti rinvenuti (nell'arco di oltre 50 anni) da siti della provincia pratese, come: dalla necropoli di Comeana e di Prato Rosello, la splendida coppa di vetro turchese, le placchette e le statuette di avorio finemente lavorati e alcune sculture funerarie di Artimino e Pietramarina (da visitare con una bella passeggiata nella natura per arrivare al punto più alto della zona per vedere il mare! se il clima sarà favorevole) che sono nella loro categoria, testimonianze uniche, necropoli e importanti insdiamenti dei nostri avi, gli Etruschi.
Sin dalla prima visita potrete attraversare, come in una macchina del tempo, il percorso sui due livelli denominati come due mondi distinti e in linea temporale cronologica e geografica: sopra il mondo dei vivi, sotto il mondo dei morti. Nelle splendide teche troverete i reperti dei ritrovamenti dagli insediamenti vicini (tra i tanti anche da Pietramarina) e poi gli oggetti dalle necropoli (Tumuli dei Boschetti e Montefortini, Artiminio Prato Rosello, Grumolo, Grumaggio, Necropoli di Comeana)

Francesco Nicosia, fu un eminente archeologo (scomparso con i suoi 70 anni nel 2009) a lui dobbiamo le più importanti ricerche sul territorio centro-nord e anche della Sardegna, fu anche Ispettore Centrale del territorio centro-settentrionale italiano, fondò e diresse anche una rivista sulle isole del Mediterraneo occidentale; "Sardinia, Corsica et Baleares Antiquae" fino alla fine.

Museo Archeologico di Artiminio
+39 055 8718124 (in orario di apertura del Museo)
+39 333 9418333 (dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00)
parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it


Riproduzione vietata
testo e foto ©2021 Giuseppe Faienza
prato@vivere.news
 







Questo è un articolo pubblicato il 30-04-2021 alle 18:54 sul giornale del 30 aprile 2021 - 4 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, archeologia, museo, scavi, mediterraneo, territorio, etruschi, prato, esposizione, toscana, villanova, antichità, necropoli, sentieri, reperti, articolo, pietre, nicosia, carmignano, artimino, @realefoto, #realefoto, pietramarina, teche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1kq

Leggi gli altri articoli della rubrica ComunicArte