Alla scoperta del Belpaese in sella con la Transitalia Marathon

2' di lettura 19/09/2022 - RIMINI - Ben 480 partecipanti da 22 nazioni, sei regioni attraversate per 1.200 chilomentri nel cuore dell'Italia.

Sono i numeri dell'ottava edizione della Transitalia Marathon, che quest’anno parte da Rimini confermamdosi come uno degli eventi più importanti nel panorama del mototurismo internazionale: una vera e propria esperienza attraverso l’Italia, con formula di navigazione in stile Rally. In 480 in partenza da piazzale Fellini di Rimini verso Teramo Start il 24 settembre da piazzale Fellini per giungere a Teramo il 29 settembre, dopo aver attraversato Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo: tra le novità di quest'anno, la prima fiera outdoor del mototurismo, Mti expo, che si terrà a Rimini sempre in piazzale Fellini, già village di partenza del Transitalia Marathon, a partire da venerdì 23 settembre fino a domenica 25. Saranno presenti le aziende più importanti del settore motociclistico con tutte le novità del mercato e non solo. Mti expo ospita "Ride to Fim Awards-the Future of Motorcycling", un percorso di quattro eventi, dove verranno argomentati temi come la sostenibilità e il futuro del mototurismo con le aziende di riferimento, istituzioni e la stampa e che da settembre avvicineranno alla celebrazione dei Fim Awards che si terranno a Rimini a dicembre. Due i momenti di discussione in fiera: la tavola rotonda "Il mototurismo come facilitatore degli obiettivi di sviluppo sostenibile" sul contributo che l’industria della motocicletta porta al turismo; le strategie di promozione del mototurismo da parte dei rappresentanti delle istituzioni locali, regionali e nazionali. Per il pubblico si sarà la possibilità di effettuare test ride con Harley Davidson, Honda e Yahama. Tra le altre case costruttrici dirette presenti anche Benelli, Husqvarna, Ducati, Ktm, Bmw e Triumph. Numerosi anche sponsor e partner tra cui Garmin Tur, Sw-Motech, Metzeler, Pirelli, Airoh. Villagge e fiera per test drive e incontrare i piloti internazionali Non mancheranno nemmeno piloti internazionali e appassionati da tutto il mondo, a partire dai professionisti della Parigi Dakar che racconteranno in particolare il progetto Dakar 4 Dakar pensato e ideato da Gioele Meoni, figlio di Fabrizio, due volte vincitore della Dakar nel 2001 e 2002. Un progetto capace di unire lo sport a valori e principi come il rispetto del passato, la sfida con sé stessi, l’aiuto verso il prossimo.La manifestazione, aperta alla partecipazione di moto Maxienduro da viaggio superiori a 150 chilogranmi stradali, quest’anno apre a una nuova categoria, la C1 Concept, che prevede un percorso che si sviluppa interamente su asfalto secondario, con l’ingresso nei borghi più caratteristici presenti all’interno dell’itinerario, da Rimini a Teramo. La partenza è fissata lunedì 26 settembre alle 8.30 dal Parco Fellini con formula di tre moto ogni due minuti per evitare intralci alla regolare circolazione essendo le strade dell’intero itinerario tutte aperte al traffico.





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 20-09-2022 alle 19:38 sul giornale del 20 settembre 2022 - 18 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqU1





logoEV