Poggibonsi: sequestrati oltre 170 mila prodotti non sicuri

1' di lettura 09/05/2024 - In un negozio della Valdelsa la guardia di finanza hanno accertato che oltre 170.000 articoli d’ufficio e cancelleria erano privi delle informazioni minime imposte dal Codice del consumo.

Durante un controllo presso un esercizio gestito da soggetti di nazionalità cinese, i militari della Tenenza di Poggibonsi hanno accertato la messa in commercio di oltre 170.000 articoli d’ufficio e cancelleria privi delle informazioni minime (ad esempio denominazione merceologica, composizione dei prodotti, provenienza ed avvertenze per l’uso) imposte dal Codice del consumo per consentire al consumatore di conoscere caratteristiche e livello di sicurezza dei prodotti.

Nel corso dell’attività i finanzieri hanno inoltre individuato tre lavoratori in nero, per i quali mancavano le preventive comunicazioni di assunzione, e altri due irregolari in quanto, facendo ricorso a contratti di lavoro part-time, il datore di lavoro ha formalizzato un numero di ore inferiore rispetto a quelle effettivamente svolte.

Per le violazioni in materia di lavoro, sono state contestate le sanzioni previste e l’Ispettorato territoriale del lavoro di Siena ha sospeso l’attività imprenditoriale fino all’avvenuta regolarizzazione dei lavoratori. In ordine alle violazioni a tutela dei consumatori, la Camera di Commercio Maremma e Tirreno ha disposto la confisca e la distruzione degli 170.000 prodotti non sicuri.


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2024 alle 11:55 sul giornale del 10 maggio 2024 - 76 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e3hW





logoEV
qrcode